Banner
English (United Kingdom)Italiano

Ordinary wonders

IN UTERO

FotoCreature DIGOUT

FLWATER

Nell’ora che mi conosci...

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

In queste opere dal titolo "... nell'ora che mi conosci" due legni trasportati da fiumi, sui quali faccio una preparazione minima, si penetrano o toccano su di una base di vetro o plexiglas sulla quale è posta una fotografia della stessa (varia) misura; il tutto è coperto da resina che contiene molte fotografie, con preciso significato e disposizione, nel formato di circa 7x11 mm. Tutte le foto fanno parte della serie "I racconti di Mayim"

Il titolo originario di questa serie di opere è  preso da una mia lirica pubblicata nel libro "Sulla tua onda" edito nel 2006. L'opera n° 203 ha cambiato titolo in "Shop-les jeux d'amour" perché esposta nell'omonima mostra curata da Alessia Locatelli nella Galleria d’arte contemporanea milanese OSTRAKON nbel maggio 2013.

Tutte le FotoScultuRes prendono origine dal progetto fotografico “I racconti di Mayim” e sono oggetti composti principalmente da fotografie e resina trasparente più altri materiali (pietra, fossili, legno, acciaio, plexiglas, animali, gessi, terracotta) a seconda delle varie serie.

 

Qui di seguito potete leggere:

1) significati sciolti delle FotoScultuRes della serie “... nell’ora che mi conosci”
2) il concept della mostra “Shop_Les jeux d’amour”, di Alessia Locatelli
3) una descrizione dei significanti delle opere

Significati sciolti

Vita = energia (luce) + roccia (polvere) + acqua.
La vita si continua nell’acqua.
Il maschio dell’Homo negativo (branchi) s’impossessa di donne come di cose (non desiderare la roba e la donna d’altri).
Il maschio dell’Homo positivo ha la donna come suo simile.
Donne e uomini dell’Homo positivo si circondano di amore, arte e conoscenza e sono reciproca arte, amore e conoscenza.
La donna è la porta dell’Universo (e potrebbe salvare l’Homo).

Concept

di Alessia Locatelli

L’amore oggi si offre attraverso norme completamente nuove. A seguito della liberazione sessuale degli anni ’70 è diventato evidente come, nel mondo occidentale, fosse ormai impensabile arginare e contrastare ogni tipo di “rivoluzione” che riguardasse gli usi e costumi legati all’Erotismo e all’Amore in tutte le sue declinazioni possibili ed in-immaginabili.

Successivamente Internet ed i canali televisivi a pagamento hanno dato adito ad un fenomeno particolare, in cui il voyerismo si è declinato in un atteggiamento di massa - e quindi difficilmente condannabile - poiché dall’altro lato dello schermo il desiderio di esibirsi, di mostrarsi, ha raggiunto livelli estremi e non solo in ambiti di diffusione pop come il “Grande Fratello”, bensì espandendosi fino alla sfera del privato, dell’alcova. Ma quanto questo atteggiamento ha cambiato il nostro modo di pensare? E quanto ha influito sulle dinamiche del rapporto uomo-donna? Pensiamo - in qualità di ideatori e curatori - di poter dare il nostro contributo attraverso l’Arte al mondo dell’Eros Contemporaneo, attraverso gli occhi degli artisti invitati a questo evento.

Quello che la mostra Shop_les jeux d’amour si prefigge di sondare, non ha obiettivi sociologici; il nostro “modest proposal” vuole assumere le forme di un contemporaneo racconto visivo, che sondi, attraverso le arti applicate, i rapporti e la discussione sui meccanismi dell’Eros, che regolano le nostre esistenze, non solo nell’intimo. Un racconto a volte ironico, altre estremo, morbido o spigoloso, colorato e rumoroso o candido e silente, attraverso artisti che hanno affrontato nei loro lavori temi quali: il corpo, l’erotismo, la sensualità e il sentimento al fine di creare un’indagine artistica, seppur parziale e nuova nell’ arte italiana contemporanea, su un tema d'indagine così attuale.

Il titolo Shop_Les jeux d’amour indica, da un lato, la situazione odierna del mondo dell’Eros svilita a mero “uso e consumo” e, dall’altro, ne sottolinea l’approccio ludico ed informale, che lo estranea da qualsiasi tipo di teorizzazione estrema cercando quindi di raggiungere un target trasversale per età anagrafica e ceto sociale.

 

Descrizione delle opere

A) FotoScultuRes della serie  “Nell’ora che mi conosci” n°202

Base 33x33 cm, altezza 20 cm, peso 2,3 kg.

Materiali: Vetro, legno, fotografie non alterate della serie “I racconti di Majim”, resina epossidica Elantas-Camattini.

Sulla base di vetro, sopra il particolare centrale della fotografia “Giardino 27” in formato 18,5x18,5 cm, sono collocati due legni trasportati da fiumi sui quali ho fatto un minimo di preparazione. Il tutto è inglobato in resina che rappresenta acqua, dentro la quale sono collocate 19 fotografie di circa 7x10 mm che hanno precisi significati. Sotto la base si vedono due righe della lirica “Chissà se mi aspetti”,data e firma.

 

B) FotoScultuRes della serie  “Nell’ora che mi conosci” n°203 per Shop_Les jeux d’amour

Base 40x40 cm, altezza 53 cm, peso 4,8 kg.

Materiali: Vetro, legno, fotografie non alterate della serie “I racconti di Majim”, resina epossidica Elantas-Camattini.

Sulla base di vetro, sopra una fotografia 30x30 cm, sono collocati due legni trasportati da fiumi sui quali ho fatto un minimo di preparazione. Il tutto è inglobato in resina che rappresenta acqua, dentro la quale sono collocate 40 fotografie di circa 7x10 mm che hanno precisi significati. Sotto la base si vedono titolo,data e firma.

 

C) FotoScultuRes della serie  “Nell’ora che mi conosci” n°204 (La dea della fertilità) per  Shop_Les jeux d’amour

Base 33x33 cm, altezza 28 cm, peso 2,4 kg.

Materiali: Vetro, legno, fotografie non alterate della serie “I racconti di Majim”, resina epossidica Elantas-Camattini.

Sulla base di vetro, sopra una fotografia 25x25cm, sono collocati due legni trasportati da fiumi sui quali ho fatto un minimo di preparazione. Il tutto è inglobato in resina che rappresenta acqua, dentro la quale sono collocate 60 fotografie di circa 7x10 mm che hanno precisi significati. Sotto la base si vedono titolo,data e firma.

 

D) FotoScultuRes della serie  “Nell’ora che mi conosci” n°205 per Shop_Les jeux d’amour

Base 33x33 cm, altezza 30 cm, peso 2,8 kg.

Materiali: Vetro, legno, fotografie non alterate della serie “I racconti di Majim”, resina epossidica Elantas-Camattini.

Sulla base di vetro, sopra una fotografia 25x25cm, sono collocati due legni trasportati da fiumi sui quali ho fatto un minimo di preparazione. Il tutto è inglobato in resina che rappresenta acqua, dentro la quale sono collocate 36 fotografie di circa 7x10 mm che hanno precisi significati. Sotto la base si vedono titolo,data e firma.

 

E) FotoScultuRes della serie  “Nell’ora che mi conosci”  n°206  (Autoritratto in calco) per Shop_Les jeux d’amour

Base 40x40 cm, altezza 40 cm, peso 4,6 kg.

Materiali: Vetro, legno, fotografie della serie “I racconti di Majim”, resina epossidica Elantas-Camattini.

Sulla base di vetro, sopra una fotografia 30x30 cm (elaborata moltiplicando i segni presenti) sono collocati: un legno trasportato da fiumi e un altro legno sul quale è posto un “autoritratto” in resina epossidica colorato con acrilico. Il tutto è inglobato in resina che rappresenta acqua, dentro la quale sono collocate 110 fotografie (queste non alterate) di circa 7x10 mm che hanno precisi significati. Sotto la base si vedono titolo,data e firma.

^ Top